«Chi offre un cattivo servizio perde i clienti»

6. giugno 2019 agvs-upsa.ch – I garage del Canton Uri sono particolarmente attivi: sottopongono le auto dei loro clienti al CheckEnergeticaAuto (CEA) convinti dei suoi vantaggi.

abi. «Il CEA è una buona cosa perché possiamo mostrare ai clienti come ridurre il consumo di carburante e di conseguenza le emissioni di CO2», dichiara Reto Gisler, consulente del servizio clienti presso il Garage Welti di Schattdorf UR. Su ogni auto che i clienti portano in assistenza, il suo garage esegue sempre anche il CEA e il test di ottimizzazione degli pneumatici (ROP): gratuitamente. Inoltre, per servizi di assistenza di almeno 100 franchi, l’auto viene anche pulita internamente ed esternamente. È soprattutto il meccanico e tecnico dell’assistenza Sepp Theiler a tenere tutto sotto controllo, afferma Reto Gisler. «Il suo obiettivo è conquistare il primo posto per il CEA.» 

Per il Garage Welti, una rappresentanza Renault e Dacia, ci sono validi motivi per includere i test e la pulizia nel servizio. «Per noi è una specie di give-away», spiega Reto Gisler. «In un contesto generalizzato di tagli e risparmi, è un modo per regalare qualcosa.» Per il suo garage, la qualità del servizio è una questione di sopravvivenza. «Nella nostra regione ci sono moltissimi garage e il servizio ci serve per distinguerci.» Inoltre Renault «ha ancora una brutta immagine, nonostante i suoi prodotti siano straordinari. Così cerchiamo di rimediare a modo nostro.»

Sensibilizzare i clienti
Ma i motivi per cui il Garage Welti punta molto sul servizio sono anche altri: «La nostra flotta conta un gran numero di veicoli elettrici. Il CEA è uno strumento per sensibilizzare i clienti su questo tema.» I clienti apprezzano molto la nostra assistenza e continuano a servirsi da noi. Parola chiave: fidelizzazione. «Molto lavoro è gratuito, ma ne vale la pena», sottolinea Reto Gisler. «L’obiettivo è che tornino a comprare da noi.» Il Garage Welti non ha dubbi: punterà sull’assistenza anche in futuro. «Chi offre un cattivo servizio perde i clienti.» I clienti bisogna tenerseli stretti. 

Il Garage Welti occupa dodici collaboratori, cinque dei quali sono in formazione. L’azienda possiede anche una propria carrozzeria, che contribuisce alla diversificazione dell’offerta, spiega Reto Gisler. Reto Gisler esprime inoltre il suo apprezzamento per l’attività di Karl Baumann, responsabile della sicurezza sul lavoro e l’ambiente presso l’UPSA: «Ci aiuta e ci motiva molto». 

Risvegliare l’interesse
Anche Franz Gisler, titolare del Post-Garage di Altdorf, una concessionaria Peugeot, conferma che Karl Baumann è una vera e propria forza motrice per il CEA nel Canton Uri. Il suo garage effettua sulle auto dei clienti anche i test sul potenziale di risparmio energetico e dei costi. Questi test sono effettuati una volta l’anno, nell’ambito del servizio di assistenza. «Altrimenti la spesa sarebbe troppo onerosa», spiega. Il suo garage inserisce il CEA in fattura, senza tuttavia addebitare nulla. «Così riceve la giusta attenzione», afferma Franz Gisler, il cui garage esegue il CEA sin dalla sua introduzione. 


Susi e Franz Gisler del Post-Garage di Altdorf svolgono il CEA per i loro clienti una volta l’anno nell’ambito dell’assistenza.

Senza raggiungere l’euforia del suo collega del paese vicino, anche Franz Gisler ritiene che il CEA sia utile per sensibilizzare i clienti. «È il motivo principale che sta alla base della nostra adesione», spiega. «Vogliamo risvegliare l’interesse del cliente e mostrargli che può contribuire attivamente a ridurre i consumi.»

Un buon contributo
Questa impresa a volte riesce, a volte no. «Molti ne prendono atto, ma ad altri non interessa affatto, per esempio chi guida un’auto grande e pesante resta del tutto indifferente», sottolinea. Altri invece sono molto interessati. «Se poi attuano i consigli, questo non si sa.» Ma non è fondamentale. «Non è questo che ci motiva. Certamente è un buon contributo e la spesa è adeguata.» Se poi ne scaturiscono vendite supplementari, tanto meglio.

Franz Gisler, che ha rilevato l’azienda dal padre nel 1985 e occupa tre collaboratori, è invece più positivo per quanto riguarda la sensibilizzazione dei clienti in merito alla gamma dei modelli della casa automobilistica. «Con gli ibridi di Peugeot siamo effettivamente riusciti a sensibilizzare la gente a prestare maggiore attenzione ai consumi», dichiara. 

Il Post-Garage di Altdorf e il Garage Welti di Schattdorf sono solo due dei garage che continuano a tenere alta la bandiera del CEA nel Canton Uri.

Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Commenti