Cifra della settimana

Stazioni di ricarica

Cifra della settimana

15 aprile 2022 upsa-agvs.ch – Le cifre danno la misura dei fatti. Ogni settimana diamo uno sguardo a una cifra. Questa volta parliamo del numero di nuove stazioni di ricarica elettrica.

zdw_ladestation_920x500px.gifFonte: Audi/Ford/Volvo

pd/jas. L’industria automobilistica ha già immesso sul mercato centinaia di modelli a basse o a zero emissioni. Tuttavia, proprio come auto-suisse, è insoddisfatta dell’ampliamento delle possibilità di ricarica per i modelli elettrici o ibridi plug-in. In Svizzera, alla fine del 2020, dodici veicoli plug-in sono stati caricati in una stazione di ricarica, mentre alla fine del 2021 erano già 17. «Ci allontaniamo sempre di più dal rapporto ideale di 1 a 10», afferma François Launaz, presidente di auto-suisse. Chiede pertanto, tra le altre cose, di abbattere gli ostacoli alla realizzazione di un’infrastruttura di ricarica privata per locatari e comproprietari. «Senza il diritto di ricaricare, come già avviene nei Paesi confinanti come la Germania o la Francia, la Svizzera, in quanto ’“Paese degli inquilini”, incontrerà grossi problemi con l’ulteriore crescita della mobilità elettrica.»
 
È quindi pienamente in sintonia con i principali costruttori automobilistici d’Europa, anch’essi molto preoccupati per la lentezza dello sviluppo delle infrastrutture. Le vendite di veicoli a ricarica elettrica sono decuplicate negli ultimi cinque anni in tutta Europa, raggiungendo 1,7 milioni di unità lo scorso anno. Nello stesso periodo, tuttavia, il numero di stazioni di ricarica pubbliche nell’UE è aumentato solo di 2,5 volte. Mentre costruttori, importatori e garagisti hanno fatto il loro dovere di far circolare più veicoli elettrici e ibridi plug-in sulle strade europee, il settore delle infrastrutture è in ritardo.
 
362160_v2x_suisse.jpgHonda e il gruppo di progetto «V2X Suisse» stanno esplorando come i veicoli elettrici possono aiutare a bilanciare la domanda e l'offerta di energia: 50 veicoli elettrici Honda sono utilizzati come parte di un esperimento pionieristico su larga scala in Svizzera. Fonte: Honda

Secondo una nuova analisi intersettoriale, basata su un’analisi della società di consulenza McKinsey, entro il 2030 sarebbero necessari in Europa fino a 6,8 milioni di punti di ricarica pubblici per raggiungere l’obiettivo politico di ridurre del 55 % la quota di CO2 emessa dalle autovetture. Questo numero di stazioni di ricarica elettrica è quasi il doppio di quello proposto dalla Commissione europea nella sua Proposta di Regolamento sulle Infrastrutture per i Combustibili Alternativi, attualmente in fase di negoziazione in seno al Parlamento e al Consiglio dell’UE. Ciò comporterebbe inoltre l’installazione ogni settimana in Europa di fino a 14’000 punti di ricarica pubblici per tutti i segmenti di veicoli, ma attualmente sono meno di 2’000 a settimana!
 
Fonte: www.acea.auto
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

16 + 3 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti