Mobility testa Tesla

16 dicembre 2019 upsa-agvs.ch – Da metà dicembre la prima Tesla di Mobility attende i clienti della cooperativa alla stazione di Basilea. L’elettrica rientra in un progetto che prevede l’integrazione di veicoli di aziende partner nella flotta Mobility. Se la Tesla sia o meno adatta allo sharing lo rivelerà un test di un anno condotto insieme a Revendo.



pd. Da un anno Mobility trasforma le auto delle sue aziende partner in veicoli per il car sharing. Così facendo è in grado di sfruttare in modo efficiente le risorse disponibili, di ampliare la sua rete e di differenziare la sua flotta. Dopo l’UPSA ed Emil Frey SA il progetto conta ora un terzo partner, ovvero Revendo. La giovane azienda di Basilea ricondiziona computer, smartphone e tablet usati perché vengano riutilizzati. L’impresa mette a disposizione una Tesla – al sistema di car sharing e all’esercizio ci pensa invece Mobility.

Patrick Eigenmann, portavoce di Mobility, esprime la sua soddisfazione: «La nostra offerta è sinonimo di mobilità sostenibile e orientata al futuro. Tesla è il complemento perfetto. Speriamo che la provino quanti più clienti possibile.» La Modell S 90 D, una berlina cinque posti, è posteggiata alla stazione di Basilea (al Parkhaus Bahnhof Süd).

Durante il periodo di prova di un anno Mobility studierà il comportamento d’uso dei clienti. «Ci interessano i dati, come il numero di prenotazioni e di chilometri percorsi. Inoltre vogliamo capire se gli utenti trovino abbastanza intuitiva la Tesla come auto condivisa per la vita quotidiana», dichiara Eigenmann. In fin dei conti, l’elettrica va gestita per larga parte tramite un touchscreen centrale, il che la distingue dalle auto convenzionali. «Se saremo convinti della compatibilità della Tesla con il car sharing prenderemo in considerazione un ampliamento dell’offerta.»

Il nuovo tipo di veicolo è in sintonia con il futuro orientamento di Mobility. Di recente la cooperativa ha infatti annunciato di voler portare ad almeno 700 il numero di propulsioni alternative nella sua flotta entro il 2023 inoltrato. Mobility mira a raddoppiare l’offerta odierna puntando sulle elettriche e le ibride.

La Tesla figura nella categoria di veicoli premium di Mobility. Il noleggio costa 9 franchi all’ora e 1.50 franchi a chilometro. Il loro utilizzo è precluso agli allievi conducenti e i conducenti freschi di patente di età inferiore ai 25 anni. 
 

Rimanete aggiornati e iscrivetevi alla newsletter AGVS!
Iscriviti ora

 


Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Commenti