«Green Building» per BMW et Mini

Nuova sede per il Garage Burkhardt

«Green Building» per BMW et Mini

23 febbraio 2021 agvs-upsa – Il Garage Burkhardt AG è una realtà di quasi 100 anni. Il 22 febbraio, l’azienda di famiglia fondata nel 1927 pone un’ulteriore pietra miliare lungo il suo cammino: l’inaugurazione della concessionaria BMW e Mini con servizio d’assistenza più moderna della Svizzera centrale. 

artikelbild_def.jpg
La nuova costruzione a Oberkirch sotto l’egida di AWS Architekten detta nuovi standard di design, funzionalità, ma anche sostenibilità. Fonte: Media UPSA

sco. La nuova costruzione a Oberkirch dista 1,5 chilometri dalla precedente sede aziendale di Sursee, eppure sembra di essere su un altro pianeta. L’architettura della nuova sede si basa su un sofisticato concetto generale che ruota attorno alla natura, ai 40 collaboratori e ai clienti. «Il concetto ci permette di intensificare il consueto contatto personale e l’assistenza individuale», spiega il direttore Stefan Stiefel.

La nuova costruzione sotto l’egida dello studio AWS Architekten di Berna detta nuovi standard non solo in fatto di design e funzionalità, ma anche di sostenibilità ed è certificata «BMW Green Building». La struttura è stata costruita dalla fondazione d’investimento Zurigo (Zürich Anlagestiftung) e data in locazione al Garage Burkhardt. La concessionaria è il frutto della stretta collaborazione con lo studio di progettazione Klein + Müller Architekten AG di Kreuzlingen.

La tecnica alla base del funzionamento e della gestione della struttura si orienta alle tecnologie automobilistiche del futuro come elettromobilità, connessione dei veicoli e guida autonoma. L’impianto fotovoltaico installato sul tetto, che dispone di una capacità di 73 kWp (kilowatt picco) e alimenta l’intera struttura e sei stazioni di ricarica, è la dimostrazione che l’azienda fa sul serio. Per rendere meglio l’idea, si potrebbe paragonare questo consumo elettrico a quello di 15 case monofamiliari. L’energia solare rifornisce anche gli impianti dell’edificio, tra cui quello di riscaldamento a pompe di calore con sonde geotermiche e quello di recupero di calore, che riscaldano o raffreddano a seconda delle esigenze.

Per i veicoli elettrici e ibridi sono state installate complessivamente 16 stazioni di ricarica. Sei stazioni di ricarica, inclusa una stazione di ricarica rapida da 180 kWh, sono pubbliche. Con la nuova costruzione, il Garage Burkhardt amplia anche l’offerta di marchi: ai già presenti BMW, BMW i e Mini si uniscono ora BMW M e Alpina. Stefan Stiefel definisce i marchi premium bavaresi veicoli per «buongustai delle auto». Queste specialità sono proposte attraverso mondi tematici, realizzati con presentazioni reali e multimediali dei veicoli. Lo spazioso showroom può ospitare fino a 20 auto, quasi il doppio rispetto alla sede precedente a Sursee.

Oltre al pianoterra, anche il seminterrato adibito ad officina è più ampio. Qui le postazioni di lavoro (sollevatori) sono passate da 8 a 14, di cui una appositamente equipaggiata per veicoli elettrici e per riparazioni a batterie ad alta tensione aperte. Naturalmente anche geometria dello sterzo, diagnostica e preparazione veicolo avvengono in-house. 

Con il trasferimento alla nuova sede, il Garage Burkhardt dà anche un segnale a collaboratori e clienti: «crediamo al futuro della mobilità individuale – indipendentemente dalla tecnologia di propulsione». Questa convinzione si traduce in un ampliamento del personale. Alle 40 persone che lavoravano finora per l’azienda familiare, andranno ad aggiungersi altri collaboratori sia in officina che nella vendita. Il direttore Stefan Stiefel è orgoglioso del basso tasso di fluttuazione della sua azienda: «Il 90% dei nostri collaboratori viene da questa regione. Alcuni di loro lavorano con impegno per noi da oltre 40 anni». Nel team si contano anche tra i sei e gli otto tirocinanti. Terminato il periodo di formazione, la maggior parte degli apprendisti resta a lavorare qui. 

La nuova sede operativa è «verde», ma non solo per quanto riguarda l’energia: l’interno dell’autolavaggio è dotato di un sistema di trattamento biologico dell’acqua utilizzata. Questo impianto permette di riutilizzare l’85% circa dell’acqua impiegata per il lavaggio. Il sistema di separazione nell’autolavaggio e in tutta l’officina separa l’olio dall’acqua usata senza sostanze chimiche, così l’acqua può essere immessa nel sistema di canalizzazione senza problemi. 

Che cos’è un «Green Building»?

Con «Green Building» – in italiano edificio verde – si intende una costruzione progettata secondo i principi della sostenibilità. Questo concetto si applica all’intero ciclo di vita dello stabile: dalla progettazione e costruzione fino alla messa in servizio e alla manutenzione e, infine, anche allo smantellamento.

L’efficienza delle risorse è un parametro fondamentale per la pianificazione degli aspetti legati a energia, acqua e materiali. Inoltre, l’obiettivo è ridurre ripercussioni dannose per la salute e per l’ambiente, rispettando la qualità di vita e di lavoro di residenti o lavoratori interni allo stabile. Un ulteriore punto cruciale è l’adeguato inserimento della costruzione nell’ambiente e il rispetto delle strutture vicine, sia in fase di costruzione che di esercizio. Abitazioni a basso consumo energetico, case solari, case passive o a energia zero rientrano tutte nel concetto di edilizia verde.

BMW si definisce il «fornitore premium di mobilità individuale di maggior successo e sostenibilità» e il certificato «Green Building», con il quale premia i garage particolarmente «verdi», è espressione di questa vocazione. Tra le altre aziende certificate «Green Building» si contano anche Hutter Dynamics AG a Sciaffusa e Sepp Fässler AG a Wil.

Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

13 + 4 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti