I motori alternativi conquistano una quota di mercato record

Mercato delle autovetture nuove

I motori alternativi conquistano una quota di mercato record

3 dicembre 2020 agvs- upsa.ch – Un barlume di speranza con l’arrivo dell’Avvento: novembre è stato il secondo mese migliore di quest’anno per il mercato delle autovetture nuove in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein. I motori alternativi hanno segnato un nuovo record.

20201202_mofis_text.jpg
Fonte: Renault

pd. Con 22’846 nuove immatricolazioni, il risultato del mese scorso è stato «appena» del 5,7%, ossia di 1384 unità, inferiore all’anno scorso. Un risultato migliore è stato raggiunto solo a giugno, quando sono state immesse nella circolazione 24’477 auto nuove. Inoltre, novembre ha segnato un nuovo record di mercato per i motori alternativi che sono stati il 35,5%. Il piccolo scarto percentuale rispetto allo stesso mese dell’anno precedente non incide molto sul crollo cumulato del mercato del 25% dall’inizio dell’anno. 

20201202_grafik_mofis_november.jpg
Fonte: Auto-Suisse

Negli ultimi undici mesi del 2020, «anno del coronavirus», hanno fatto il loro ingresso nella circolazione di Svizzera e Liechtenstein solo 207’377 autovetture nuove. Nello stesso periodo dell’anno scorso si contavano 276’641 nuove immatricolazioni, ossia 70’000 in più. «Per quanto riguarda lo sviluppo del mercato, il 2020 è stato un anno perso per il settore svizzero delle automobili», afferma il portavoce dei media per auto-suisse Christoph Wolnik, commentando il risultato striminzito. «Speravamo di chiudere in positivo almeno un mese di calendario. Considerato l’ottimo dicembre 2019, il nostro obiettivo è ormai fuori portata». L’unica speranza è una ripresa del mercato il prossimo anno: «le buone notizie rispetto all’omologazione per l’immissione in commercio dei vaccini anti covid-19 danno motivo di confidare in un 2021 molto migliore», aggiunge Wolnik.

Un’evoluzione positiva nel 2020 è stata quella della crescente presenza di motori alternativi. Con una quota di mercato del 35,5%, a novembre più di un’auto su tre aveva motore ibrido, elettrico, a gas o a celle a combustibile. Dall’inizio dell’anno la loro quota di mercato è arrivata al 26,1%, di cui il 12,7% è rappresentato dai «veicoli plug-in», ossia modelli puramente elettrici o ibridi plug-in. Secondo uno studio commissionato da auto-suisse all’istituto demoscopico gfs.bern, il potenziale di mercato dei motori alternativi non è ancora esaurito. Il 62% degli svizzeri, infatti, non esclude l’acquisto di auto con motore innovativo. «Sicuramente non raggiungeremo questo valore il prossimo anno, ma la tendenza è questa», riassume Christoph Wolnik, «tanto più che l’85% degli intervistati reputa le nuove tecnologie una soluzione al problema climatico».
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

1 + 2 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti