«La mobilità a idrogeno troverà il suo campo di applicazione»

Esperto Empa Christian Bach

«La mobilità a idrogeno troverà il suo campo di applicazione»

11 febbraio 2021 agvs-upsa.ch – Mobilità elettrica o a idrogeno? Durante il congresso online sull’auto elettrica, Christian Bach ha fornito interessanti spunti per i colloqui di vendita dei garagisti.

20200211_hauptbild.jpg
Screenshot: Elektroauto-Kongress

mig. «Consiglio a tutti di provare un veicolo alimentato con energia rinnovabile», ha suggerito l’esperto Empa Christian Bach durante il primo congresso online sull’auto elettrica. Attraverso una domanda crescente, i veicoli con propulsioni alternative migliorerebbero e diventerebbero più efficienti. «In questo modo, in qualità di consumatori, potremmo contribuire alla svolta energetica». Dal canto loro, i garagisti potrebbero offrire supporto nelle loro consulenze di vendita. In un intervento di circa 40 minuti, Christian Bach ha fornito informazioni su autonomia, prezzi e rifornimento dei veicoli a celle a combustibile. 

Il responsabile del reparto sistemi di propulsione dei veicoli dell’Empa ha esordito chiarendo che la tecnologia a idrogeno non farà concorrenza alla mobilità elettrica. «La mobilità a idrogeno troverà il suo specifico campo di applicazione. Ad esempio, le opportunità nel settore dei veicoli commerciali sono sicuramente maggiori», ha affermato l’esperto, riconducendo le ragioni della sua tesi alla difficile manutenzione, ai costi elevati e al complesso sistema di compressione dei distributori di idrogeno. «Poiché un medesimo parco veicoli percorre sempre gli stessi tragitti, occorrono meno stazioni di rifornimento». Aspetto positivo: un’infrastruttura di rifornimento uguale ovunque grazie a uno standard valido a livello mondiale e l’assenza di molteplici connettori (come avvenuto per i veicoli elettrici) grazie a un semplice collegamento meccanico e a tenuta dell’erogatore al veicolo per il rifornimento. «Per fare il pieno di H2 e avere un’autonomia di 600 chilometri occorreranno soltanto tre minuti», ha spiegato Bach. 
 

Successivamente l’esperto ha nuovamente sottolineato che la domanda e l’offerta di energia elettrica dovranno essere in equilibrio sempre e non soltanto nel bilancio annuale: «Nei mesi estivi abbiamo grandi quantità di energia elettrica rinnovabile temporaneamente eccedenti». La capacità di stoccaggio delle centrali con impianti ad accumulazione non è sufficiente e l’idrogeno sarebbe un buon modo per usare questo surplus. Trasformandola in una fonte di energia chimica, l’elettricità rinnovabile potrebbe essere trasferita anche ad altri settori energetici, come l’industria o i trasporti a lunga distanza.


Bach ha preso una posizione chiara anche sulla questione del prezzo e ha previsto un futuro migliore per i veicoli elettrici. Nell’intervista, ha citato due aspetti: «La ricarica domestica di un’auto elettrica con l’energia del proprio impianto fotovoltaico rappresenta di gran lunga la soluzione più conveniente. Tuttavia, la situazione cambia in caso di tragitti più lunghi, quando occorre affidarsi alle colonnine di ricarica veloci e l’elettricità costa molto di più». 

Il ricercatore Empa ritiene che l’attuale tallone d’Achille della mobilità a idrogeno, l’autonomia, verrà superato in un futuro molto prossimo. Infatti, il serbatoio a pressione con forma cilindrica solitamente disposto trasversalmente nella zona dell’asse posteriore impedisce l’uso della trazione 4x4 in combinazione con i combustibili. «Ciononostante, a breve potremo certamente contare su un’autonomia di 1000 chilometri come per i veicoli a benzina». Bach ha inoltre sfatato il mito secondo cui i veicoli a idrogeno sarebbero più pericolosi. Infine, ha sottolineato come i garagisti possono rafforzare la fiducia dei loro clienti nella mobilità a idrogeno: «I veicoli a idrogeno non sono più soggetti degli altri agli incidenti e non dobbiamo dimenticare che in Svizzera si registrano ogni anno 1000 incendi di veicoli a benzina e diesel», ha concluso l’esperto.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

6 + 4 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti