Emissioni di CO2: risparmiati 2,4 mio. di maratone sciistiche dell’Engadina

18 aprile 2016 checkenergeticaauto.ch - Da circa quattro anni 1000 garagisti qualificati UPSA offrono il CheckEnergeticaAuto (CEA). Grazie a questo loro servizio innovativo, di cui si fa ambasciatore il campione olimpico dello sci di fondo Dario Cologna, le emissioni di CO2 sono state ridotte di ben 20’000 t, tante quante ne produrrebbe un’auto percorrendo 2,4 milioni di volte la maratona sciistica dell’Engadina.



Gli automobilisti ci guadagnano in ogni senso con il CEA, iniziativa sostenuta dal programma «svizzera energia» dell’Ufficio federale dell’Energia: eseguendo un controllo di diversi punti i garagisti UPSA aiutano infatti i clienti non solo a risparmiare energia e denaro ma anche a tutelare l’ambiente. Grazie al CEA si possono ridurre il consumo di carburante anche del 20% e le emissioni annue di mezza tonnellata di CO2 per ogni veicolo. Negli ultimi mesi l’interesse verso questo servizio è aumentato rapidamente. Nell’aprile 2016 è stato addirittura segnato il record di 20’000 t di CO2 risparmiate, tante quante ne emetterebbe un’auto percorrendo 100 milioni di km o 2,4 milioni di volte la maratona sciistica dell’Engadina. Dario Cologna, campione olimpico e mondiale dello sci di fondo, è convinto del CEA. «Il CheckEnergeticaAuto dimostra che il piacere di guidare e l’amore per la natura non necessariamente si escludono a vicenda», così Cologna motiva il suo impegno di ambasciatore.

«Il Check dura appena mezzora», spiega Markus Peter, responsabile del settore Tecnica automobilistica e Ambiente dell'UPSA. Nel quadro del CEA il garagista certificato verifica gli aspetti del veicolo funzionali al risparmio e ne illustra poi i risultati al cliente. Tra i controlli figurano, tra l’altro, la misurazione e la corretta impostazione della pressione degli pneumatici, la verifica della capacità di raffreddamento del climatizzatore e il controllo visivo di gomme, sistema di alimentazione e impianto di scarico.   Infine il garagista informa il cliente su come impostare e utilizzare correttamente il climatizzatore e i dispositivi elettrici dell’auto e, sulla base del certificato CEA, gli fornisce consigli preziosi in fatto di riduzione del consumo di carburante.

Cresce l’interesse nella Svizzera occidentale
Grazie al CEA il cliente può risparmiare fino a 400 franchi all’anno. Il numero sempre crescente di garage certificati CEA che offrono il Check aumenta soprattutto nella Svizzera occidentale e contribuirà presto a sfondare la soglia delle 1000 aziende aderenti. I garage della Svizzera romanda propongono il CEA con grande dedizione e si misurano con quelli della Svizzera occidentale in una contesa tra colleghi. E tanto è il fervore che Garage Moderne di Bulle (FR) si è aggiudicato per ben sei volte consecutive il titolo di «Garagista CEA del mese».
 
Tre domande a Dario Cologna
 

aec_bild_roh_kl_teaser.jpg

Cresce sempre più il numero di garage che aderiscono al CheckEnergeticaAuto - con conseguenze positive per l’ambiente. Grazie ad esso le emissioni di CO2 degli ultimi quattro anni si sono infatti ridotte di 20'000 t, tante quante ne produrrebbe un’auto percorrendo 2,4 milioni di volte la maratona sciistica dell’Engadina.
Dario Cologna: Wow! Il dato è effettivamente impressionante se si considera che ogni anno approfittano dell’iniziativa circa 13’000 interessati. Essendo ambasciatore CEA, la cosa, ovviamente, mi riempie di un certo orgoglio.  Ed è altrettanto impressionante che un servizio di così piccola entità possa produrre effetti di questa portata.  Pur durando appena mezzora il Check contribuisce a far risparmiare fino al 20% di carburante.

Essendo fondista lei si muove spesso in auto. Quindi dovrebbe starle particolarmente a cuore che gli spostamenti impattino il meno possibile sull’ambiente.
Naturalmente! Sono un amante della natura e ci tengo che venga preservata. Resta però il fatto che dipendo dall’auto e che percorro circa 20‘000 km all’anno. Se riesco a spostarmi rispettando la natura ne sono ovviamente contento. Per questo sono felice di sostenere il CEA come ambasciatore - perché così si possono conciliare l’efficienza energetica e l’utilizzo dell’auto. È un impegno che mi è congeniale.
 
Il suo ultimo intervento di ambasciatore CEA è stato ad aprile ad Altdorf, una città molto attiva in fatto di efficienza energetica in cui peraltro operano garage UPSA certificati CEA molto impegnati. In che modo può contribuire a incrementare la notorietà e la popolarità del CEA nel resto della Svizzera?
Chi mi conosce sa che sono ambasciatore del CheckEnergeticaAuto e quindi già s’interessa per l’argomento. Inoltre sono riuscito a spiegare che il consumo di carburante può dipendere fortemente dallo stile di guida. E ciò inizia a produrre effetti. Organizzando apparizioni come quella di Altdorf, poi, la notorietà del CEA aumenta automaticamente. E infine, oltre all’argomento della guida a basso impatto ambientale, c’è anche uno stimolo a livello finanziario: chi sottopone infatti la propria auto al CheckEnergeticaAuto può risparmiare fino a 400 franchi di carburante all’anno.
 

nach oben
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie