Sulle tracce del rapporto automobilista-garagista

«Giornata dei garagisti svizzeri»

Sulle tracce del rapporto automobilista-garagista

30 settembre 2019 upsa-agvs.ch – La prossima «Giornata dei garagisti svizzeri» sarà incentrata sul rapporto tra garagisti e automobilisti, sulla formazione di base e continua, sulla discussione ambientale e sulle sue conseguenze, poiché l’intenso dibattito condotto nei mesi scorsi riguarda direttamente il ramo dell’auto e, con esso, i soci dell’UPSA. 


Il «Giornata dei garagisti svizzeri» offre anche l'opportunità di mantenere la rete.

kro. Il 14 gennaio 2020, al Kursaal di Berna si parlerà di ambiente dal punto di vista del ramo dei professionisti dell’auto. L’UPSA ha invitato Claude Longchamp, il più famoso politologo svizzero, perché illustri, partendo dall’esempio della discussione ambientale, come nascono le tendenze sociali e quali fattori producono conseguenze politiche. Il tema dominante del dibattito è la CO2. Nei prossimi decenni i valori limite verranno progressivamente ridotti e, in tale ottica, il Consiglio federale ha appena annunciato di voler azzerare, entro il 2050, le emissioni di CO2. Pascal Previdoli, vicedirettore dell’Ufficio federale dell’energia (UFE), mostrerà la tabella di marcia della Confederazione. Inoltre, presenterà una stima dell’evoluzione del traffico motorizzato privato (TMP) effettuata dalla Confederazione, tratteggiando il ruolo dei garagisti in quanto principale interfaccia verso gli automobilisti. 

Alla relazione di Pascal Previdoli seguirà una discussione tra Jürg Röthlisberger, direttore dell’Ufficio federale delle strade (USTRA), il consigliere nazionale PLR Thierry Burkart e il ricercatore in campo motoristico Christian Bach dell’Empa, che verterà tra l’altro sul ruolo dei garagisti nella mobilità del futuro. 

Il 14 gennaio, l’UPSA presterà particolare attenzione al rapporto tra clienti e garagisti con una ricerca di mercato rappresentativa, che verrà eseguita nell’autunno 2019 in tutta la Svizzera. I risultati verranno presentati al Kursaal dal Link Institut. Seguirà quindi una discussione moderata da Röbi Koller in cui il garagista Markus Hutter e il membro della direzione dell’UPSA Markus Aegerter evidenzieranno la rilevanza di tali risultati per l’Unione e i suoi singoli membri. L’obiettivo di questo punto del programma è dare ai membri e ai partner settoriali indicazioni concrete su come continuare a rafforzare il loro rapporto con i clienti. 
 
 

Rimanete aggiornati e iscrivetevi alla newsletter AGVS!
Iscriviti ora



Verso mezzogiorno si avrà il piacere di rivedere sul palco i primi tre classificati degli SwissSkills 2019: Florent Lacilla (oro), Damian Schmid (argento) e Steve Rolle (bronzo) sono la punta di diamante dei giovani meccatronici di automobili svizzeri. Insieme a Olivier Maeder, responsabile nella direzione dell’UPSA del settore Formazione, i giovani professionisti parleranno delle esperienze maturate durante l’apprendistato professionale e delle sfide che stanno attualmente vivendo. 

L’evento offrirà inoltre un’occasione più unica che rara di scoprire in prima persona dal responsabile della strategia del gruppo Volkswagen come si sta preparando al futuro uno dei maggiori costruttori di auto al mondo e il più grande in Europa. Non si parlerà solo delle forme di propulsione offerte in futuro, ma anche del ruolo che il commercio avrà nei piani della VW. Le rivelazioni non saranno interessanti solo per i concessionari dei marchi del gruppo di Wolfsburg. 

E considerato che la «Giornata dei garagisti svizzeri» verte anche sull’ispirazione, l’UPSA ha invitato due relatori molto speciali: Mireille Jaton e Philip Keil. Nella primavera del 2019 Jaton ha vinto l’International Speaker Slam a Monaco e da allora può vantare il titolo di «migliore oratrice d’Europa». Al convegno spiegherà in maniera coinvolgente come trovare la propria voce e presentarsi con successo. Anche Philip Keil è tra i relatori più brillanti dell’area germanofona. Il comandante di volo sosterrà il programma nell’ambito del tradizionale «Dîner des garagistes». Nel 2009 Keil ha affrontato una situazione al limite delle possibilità umane, quando durante un volo di routine con a bordo 190 passeggeri, ha dovuto improvvisamente far fronte a un’emergenza. Keil è riuscito a evitare una catastrofe letteralmente all’ultimo secondo. In seguito, ha fatto delle ricerche sulle cause degli incidenti aerei e applicato le sue constatazioni alle sfide del mondo imprenditoriale. 

È possibile iscriversi sin d’ora alla «Giornata dei garagisti svizzeri» 2020.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

11 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti